COMUNICATO 2/2019



CRESCITA SOSTENIBILE
[..]La filosofia non è un’arte che serve a far mostra di sé di fronte alla gente: non consiste nelle parole, ma nelle azioni. [..] La filosofia forma e plasma l’animo, dà ordine alla vita, dirige le azioni, mostra le cose che si debbono e quelle che non si debbono fare, siede al timone e regola la rotta attraverso i pericoli di un mare in tempesta. [..]” (L.A. Seneca, Lettera a Lucilio, Lettera 16: La nostra vita deve essere regolata dalla filosofia).
Nei primi anni ’90, quando abbiamo incominciato a pensare al Movimento delle Scuole di Etica ed Economia, siamo partiti da principi e valori ben chiari come chiara è stata, per tutti noi, la consapevolezza di dover dar conto del pensiero che avrebbe necessariamente dovuto trovare compimento nelle azioni. Ecco perché se qualcuno di voi dovesse immaginare che “Etica ed Economia” rappresenti esclusivamente un “Movimento” di pensiero, si sbaglia.
Etica ed Economia è, prima di tutto, un “Movimento” che orienta alla concretezza delle azioni, dove il FARE è conseguenza logica del SAPERE, per diventare SAPER FARE. Dove gli imprenditori non sono i destinatari delle “elucubrazioni” dei dotti ma destinatari e artefici dell’incontro e dello scambio di diversità rappresentate specialmente dal mondo dell’impresa, delle professioni e dei docenti universitari, per raggiungere quel confronto che rappresenta lo strumento ideale, il solo capace di farci affrontare con possibilità di successo le sfide che abbiamo davanti.
Servono, oggi più che mai, preparazione tecnologica e preparazione imprenditoriale; serve che i processi vengano compresi e serve concretezza e visione nel confrontare le proprie azioni e i propri prodotti nella società e nel “mercato” (luogo di scambio). In questo senso, per comprendere il significato di crescita sostenibile (per le persone, per l’ambiente e per tutto il Creato), e cioè di sviluppo, non si può più prescindere da ciò che significa percorso culturale verso un’economia della condivisione; anche qui in modo dinamico e nuovo, liberi dai vecchi schemi del passato, orientati dal desiderio di migliorare le condizioni di vita di tutti gli appartenenti alla “casa comune”.
Ѐ in questa dimensione che si inserisce l’attuale problema del rapporto tra uomini e macchine e di ciò che resta del lavoro; i cambiamenti climatici e quelli demografici, il peso della finanza in economia e l’utilizzo delle monete. Pensiamo a “Libra”, la nuova criptovaluta proposta da Facebook. Non ne parlo da tifoso o da persona che mette in evidenza solo i rischi perché ciò abbonda nei giornali e nei media di questi giorni. La mia è solo una “vision” di quanto il mondo potrebbe cambiare se ci fosse un impegno comune nell’utilizzare i nuovi strumenti tecnologici per il miglioramento delle condizioni di vita di tutti. Potremmo assistere ad una vera rivoluzione che, partendo dal basso e utilizzando strumenti come “Libra”, potrebbe riequilibrare il potere tra ricchi e poveri, trasferendolo dalla ricchezza, che è statica e in mano a pochi, al vivere dinamico delle persone e alla loro capacità e necessità di scambiare beni e servizi.
Con l’unità di scambio “Libra”, Carlo Magno, alla fine del secolo VIII, cercò di mettere ordine nel caos monetario di quell’epoca, inserendo nel processo economico l’utilizzo di monete stabili. Sistema che fu alla base delle successive monetazioni europee e che comportò la riduzione dell’uso del baratto (cfr. Il Sole 24 Ore, 2.7.2019, pag. 17).
Con la “Libra”, del XXI secolo, si potrebbero aprire le porte per un cambiamento radicale delle politiche monetarie e finanziarie del mondo, con l’obiettivo di ritornare all’economia reale e allo sviluppo, caratterizzati dalla solidarietà che non può escludere i poveri e gli ultimi.

Bassano del Grappa - Roma, 17 luglio 2019

 

Tullio Chiminazzo





Inviato il 2019.11.25 03:56:36
Lisa
Grazie per aver condiviso le informazioni utili. Ip 192.168.1.1 viene utilizzato dai fornitori di servizi Internet come sito Web per aiutare i loro utenti a cambiare password wifi, accedere o controllare le impostazioni delle informazioni Internet con tutorial da 192.168.l.l

Reply
 
Inviato il 2019.12.02 08:26:45
Information Tec
The backbone of every Information Technology Papers Writing company is its writers and ours are the choicest in the industry to ensure that clients acquire the Best Information Technology Papers and that will make you collect a high-quality Information Technology Papers Writing Assistance.

Reply
 
Reply this post
Nome:

E' necessario inserire il testo di controllo mostrato a sinistra nel rettangolo sottostante per poter procedere all'invio del messaggio.