KINGA

Il progetto “Kinga” (termine malgascio che significa veloce, sveglio, svelto, dinamico. …) nasce dall’idea di avviare in Madagascar, ed in altri Paesi in via di sviluppo, la distribuzione e produzione di Veicoli partendo dai motocarri a tre ruote, dagli attrezzi e macchine per l’agricoltura. Serve la collaborazione internazionale per mettere insieme le seguenti peculiarità positive: 1. Tecnologia, design, stile e affidabilità: Italia – 2. Produzioni di pezzi e sistemi a prezzi concorrenziali: Asia, Cina e India – 3. Lavoro, distribuzione e rete post-vendita: Madagascar. C’è la partecipazione al progetto dell’impresa italiana Piaggio, leader mondiale nel settore due e tre ruote. Si tratta di avviare un processo di coinvolgimento graduale dell’intero Paese allo scopo di ripetere il “miracolo italiano”, impreziosito dall’utilizzo della tecnologia da parte di società tribali, senza la sopraordinazione alle persone, agli usi e ai costumi locali, arcaici e tradizionali.

“Kinga” non è solo un progetto economico ma assume contemporaneamente tre dimensioni:

 

1. Culturale

 

Stampa e diffusione nell’intero territorio del libro in lingua malgascia e francese: “Kinga – Italia Madagascar, nuovi modelli economici”. Diffusione dei due DVD “Vent’anni di Solidarietà – 2011 Etica ed Economia” e “VIM”, prodotti dal Movimento mondiale delle Scuole “Etica ed Economia” in 5 lingue, compreso il malgascio. Instaurazione di rapporti di collaborazione permanenti tra l’Ass. “EE” e le attività del VIM con l’Università di Mahajanga, con altre Università del Paese e con Scuole per la preparazione di giovani al mondo del lavoro. Si devono avviare forme moderne di apprendistato con l’ulteriore utilizzazione del progetto “Scambio di Capacità Imprenditoriali”, da realizzarsi tra imprese del Paese oppure all’Estero. La Scuola “Etica ed Economia” di Mahajanga dovrà assumere un ruolo attivo nei percorsi formativi aziendali.

 

2. Sociale

 

La peculiarità del progetto sta nel ricercarne l’attuazione partendo dalla gente comune, senza grandi investimenti e senza aspettative di finanziamenti internazionali. E’ necessaria la collaborazione col Comune di Mahajanga e i Comuni rurali del territorio, con le Camere di Commercio, le organizzazioni di categoria economiche e per lo sviluppo.

 

3. Economico/Industriale/Artigianale/Distributivo

 

La società che produrrà “Kinga” assumerà la denominazione “MFM - Mahajanga Fiarakodia (Veicoli) Madagascar” e dovrà creare una rete di officine meccaniche e strutture post-vendita in tutto il territorio nazionale per essere esempio e traino dello sviluppo economico del Paese.

 

 

Clicca qui per acquistare